Cartello fuori dalle piscine di Alzano: “Senza aiuti, dubito che riapriremo”

«Abbiamo adeguato la struttura a tutte le prescrizioni anti Covid ma in seguito all’ultimo Dpcm il nostro impianto rimarrà chiuso. Senza aiuti, dubito che riapriremo. Ringraziamo i nostri clienti e atleti per aver condiviso 19 anni di passione per il nuoto». Poche parole, scritte su un cartello appeso fuori dalle piscine Acquadream di Alzano Lombardo, riassumono reazioni e paure di piscine e palestre al nuovo Dpcm, che ne sospende l’attività fino al 24 novembre.

Non solo il dramma del focolaio non contenuto e delle vittime della scorsa primavera: ad Alzano Lombardo oggi si contano anche le gravi ripercussioni economiche di una tragedia che non sembra volere avere fine. E mentre i cittadini attendono ancora risposte e chiarezza sulle responsabilità della mancata zona rossa, sono già numerose le attività che si sono dovute arrendere.

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli