volante carabinieri

Carabinieri salvano un’anziana disabile

Due carabinieri salvano un’anziana disabile sola nella propria casa, dove si era sprigionato un incendio: è accaduto a Rovato in un momento in cui i due non erano in servizio, ma si sono resi conto del pericolo che la donna stava correndo. Con coraggio e decisione hanno risolto quello che sarebbe potuto diventare un dramma.

Nel pomeriggio di giovedì 26 aprile a Rovato, all’interno di un giardino privato, un incendio ha distrutto un capanno ricovero attrezzi e l’attigua veranda di un’abitazione di proprietà di una anziana 82enne, invalida sulla sedia a rotelle, in quel momento sola in casa. Due Appuntati dei Carabinieri, in servizio alla Compagnia di Chiari e a quella di Brescia, residenti nella palazzina prospiciente e liberi dal servizio, notate le fiamme, hanno dato subito l’allarme tramite numero unico d’emergenza e subito dopo si sono precipitati in strada per prestare soccorso all’anziana, che i due Carabinieri sapevano essere invalida. Mentre uno dei due utilizzava mezzi di fortuna per contenere le fiamme che intanto avevano distrutto i vetri della veranda e stavano raggiungendo l’interno dell’abitazione, rischiando anche la propria incolumità fisica, l’altro con coraggio si introduceva all’interno dell’abitazione attraverso una finestra e riusciva a salvare l’anziana costretta su una carrozzina nella sala dove stavano sopraggiungendo le fiamme, portandola all’esterno dell’edificio prima che l’inalazione del fumo potesse causarle peggiori conseguenze.

Subito dopo giungevano sul posto due squadre dei Vigili del fuoco volontari del distaccamento di Chiari per le opere di spegnimento fiamme e messa in sicurezza della struttura, che a termine delle attività veniva dichiarata ancora parzialmente agibile. L’origine dell’incendio pare sia stata accidentale, scaturito da una brace rimasta parzialmente combusta all’interno del barbecue riposto il giorno prima nel ripostiglio ricovero attrezzi. L’anziana, nonostante la brutta avventura ed il grave pericolo corso, era ancora in buone condizioni di salute e non necessitava di ricovero grazie al tempestivo intervento dei militari.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli