ponti

Cantieri avanti tutta, si lavora su ponti e parchi

Non c’è dubbio, l’opera che insieme alla variante di Zogno vedrà protagonista la Valle Brembana per i prossimi anni è quella della realizzazione del nuovo ponte e rotatoria a nord dell’abitato di San Giovanni Bianco. L’iter progettuale si è concluso lo scorso marzo. Tredici le imprese (tutte ammesse) che si sono presentate al bando per l’appalto dei lavori. Il 25 giugno è stata stilata la graduatoria provvisoria per l’assegnazione dei lavori, fatte le dovute verifiche questa diventerà definitiva e si arriverà alla firma del contratto con l’associazione temporanea d’impresa costituita da Pype-Lyne di Matera e dal Consorzio Stabile Costruendo di Puegnago sul Garda. I lavori potrebbero partire già in autunno.

Il sindaco Marco Milesi ha fatto il punto della situazione sullo stato di avanzamento dei progetti che la Giunta sta mettendo appunto e ha già realizzato. Grandi opere a parte, il piano delle opere pubbliche prevede nel 2018 investimenti per 550 mila euro, interventi divisi in tre tranche. Il primo lotto in fase di realizzazione prevede interventi di manutenzione straordinaria sul ponte nuovo, in zona Ospedale, e sul ponte della valle Passona, che porta verso le frazioni di Briolo e San Pietro d’Orzio. Sarà poi sostituito il piano di calpestio della passerella pedonale che da piazza Martiri di Cantiglio porta alla chiesa parrocchiale fronte piazza Zignoni. Verrà utilizzato uno legno di nome Iroko, conosciuto per la sua particolare resistenza, che permette di non subire modifiche anche a fronte di condizioni meteo particolari.

Nel pacchetto sono stati inseriti anche interventi di bonifica e regimazione della acque a Cornalita, messa in sicurezza fronti franosi a Costa San Gallo e San Pietro d’Orzio. In quest’ultima saranno rifatte anche le due strade parallele ravvicinate in direzione del cimitero e della frazione Sella. 

I lavori – finanziati interamente dal Comune – sono stati affidati alla Nuova Carminati di San Giovanni Bianco e sono partiti a luglio, dureranno qualche mese.  «L’altro pacchetto di interventi di messa in sicurezza sarà invece attuato nella seconda metà dell’anno, per un ulteriore investimento di 180 mila euro. La progettazione è già in fase avanzata», afferma il sindaco Milesi.  Fuori da questo maxi pacchetto di interventi figurano anche altre opere, già completate: la sistemazione del ponte storico di via XXIV Maggio in prossimità di piazza Martiri di Cantiglio (circa 15 mila euro); la riqualificazione dei servizi igienici dell’ex stazione FVB lungo la ciclabile (circa 12 mila euro), intervento finanziato in parte con fondi del DAT; il parco giochi di via Piazzo, riqualificazione inserita in una serie di opere per i parchi pubblici (circa 30 mila euro).

«In futuro c’è la volontà dell’Amministrazione di intervenire anche con un investimento significativo sul parco Rampinelli. Nel frattempo – ha concluso Milesi – è stata stipulata una apposita convenzione con la Fondazione Boselli per poter permettere al pubblico l’utilizzo anche del parco di via Castello durante tutto il periodo estivo».


 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare