zanzara malaria brescia

Brescia, bimba di 4 anni muore per la malaria

E’ morta a causa di una probabile puntura di una zanzara la piccola Sofia Z. di 4 anni. La bambina era ricoverata agli Spedali Civili di Brescia ed era figlia di una coppia di italiani residenti a Trento.

Si stanno ancora cercando le cause della morte ma pare che si tratti di una puntura di una zanzara. La piccola, stando a quanto riferito dagli stessi genitori, non sarebbe mai stata in un paese malarico ma avrebbe trascorso il periodo estivo sulla riviera veneta. Sofia, a causa della febbre alta con picchi fino a 40 gradi, sarebbe stata portata all’sopedale pediatrico di Trento sabato scorso, viste le condizioni sempre più critiche sarebbe poi tata trasferita a Brescia presso la Rianimazione pediatrica dove è presente l’Istituti per le malattie tropicali. Purtroppo non ce l’ha fatta e nella notte tra domenica e lunedì è deceduta.
Era stata colpita da malaria cerebrale, la forma più grave della malattia. Questo tipo aggressivo di morbo viene trasmesso dal Plamodium Falciparum, la specie più aggressiva di un protozoo parassita trasmesso dalla zanzara Anopheles. La morte, nei casi più gravi, può arrivare entro 24 ore. La malattia è diffusa prevalentemente nell’Africa Sub-sahariana, in Asia, in America centrale e del Sud. Sul caso sta indagando la magistratura e tra le varie ipotesi c’è anche quella per la quale la piccola potrebbe essere stata infettata da una zanzara giunta dall’estero in qualche bagaglio.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare