Brescia: arrestati due no-vax per la bomba molotov al centro vaccinale

Arrestati due balordi, dichiaratamente no-vax, per l’attacco del 3 aprile scorso contro il centro vaccinale di via Morelli a Brescia con due molotov. Fortunatamente l’incendio non si era propagato nell’intero padiglione, ma avrebbe potuto causare gravi danni alla struttura e alle diverse centinaia di dosi di vaccino. Ieri mattina i Carabinieri del Ros e del Comando Provinciale di Brescia hanno proceduto all’arresto di Paolo Pluda, 52enne di Brescia, e Nicola Zanardelli, 51enne di Monticelli Brusati, fortemente indiziati per l’atto di terrorismo con ordigni esplosivi e detenzione di armi da guerra. Proprio Paolo Pluda, prima dell’attacco, aveva postato su Facebook la frase: “se vogliamo distruggere il nemico dobbiamo usare la stessa arma, la paura, e la loro paura è la nostra unione. Non ci sono altre soluzioni”. Per gli investigatori l’obiettivo dei due attentatori era quello di “bloccare e sabotare la campagna vaccinale in corso, intimidendo la popolazione ed alimentando il clima di incertezza, reiterando nel breve termine ulteriori azioni violente”.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

San Fermo Trail si disputa in agosto

San Fermo Trail, dopo un anno sabbatico causa Covid,ritorna domenica 22 agosto sull’Altopiano del Sole con due importanti novità per la vigilia della gara: una

Nuovo logo per promuovere Parre

L’Agenzia Lino Olmo Studio di Onore si è aggiudicata il concorso per la creazione del logo turistico di Parre, lanciato dal Comune della Val Seriana

Incidente, con un ferito, a Pisogne

Un incidente stradale si è verificato nel primo pomeriggio di oggi, sabato 15 maggio,  in territorio di Pisogne Alle ore 14:10, in via Milano un’auto