Ci sarà la LIS – Lingua dei Segni – al centro dell’apericena organizzato al castello di Breno sabato 7 maggio. 

 

La LIS è un vero è proprio linguaggio non verbale, riconosciuto a livello sociologico come la lingua della comunità dei non udenti; anche morfologicamente presenta le caratteristiche comuni a qualsiasi altro linguaggio, avendo una sua sintassi e una sua struttura ben precise.

Segnare è la modalità di comunicazione più spontanea per i non udenti, che interagiscono sfruttando il canale visivo: difficilmente i sordi riescono ad esprimersi in modo immediato ed istintivo nella lingua parlata come accade agli udenti, infatti per molti il parlato rimane sempre una lingua straniera o seconda lingua.

L’Apericena in Castello – serata organizzata dai membri del 2° livello di studio del corso LIS – si propone come un’occasione per stare assieme divertendosi: dalle 18.30 prenderanno il via giochi, laboratori ed esercizi di gruppo, organizzati per favorire l’inclusione dei sordi, troppo spesso lasciati ai margini della società perché ritenuti diversi o incomprensibili. Infatti la finalità è quella di annullare il divario linguistico fra udenti e non, poiché l’appuntamento aiuterà a migliorare e rafforzare, nonché a conoscere, le dinamiche che caratterizzano la LIS e in generale la Cultura dei Sordi, che si esprime con essa.

Il costo della partecipazione è di 15€ a testa ed è prevista la prenotazione entro il 30 aprile all’indirizzo e-mail keepcalm.lovelis@gmail.com oppure al numero di cellulare 3294161710. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *