WhatsApp Image 2019 02 01 at 10.50.08

Breno: tra progetti e grandi opere

Proseguono le attività per la realizzazione delle grandi opere nel Comune di Breno. I lavori in Piazza Ronchi procedono regolarmente e i tempi di realizzazione sono previsti entro il prossimo 30 luglio.

“L’obiettivo è quello di creare una piazza in Paese dove la gente possa trovarsi e camminare senza l’ingombro delle macchine in transito “commenta il sindaco Sandro Farisoglio “Il numero dei parcheggi rimane invariato e grazie alla realizzazione degli stessi nella zona sotterranea alla Piazza la viabilità delle macchine sarà separata dalla zona pedonale”.

Parallelamente a Piazza Ronchi si dilunga la strada che sale per il declivio e porta alla seconda opera in corso: l’ascensore del Castello. L’elevatore permetterà di raggiungere la fortezza medioevale dal lato del promontorio. “Ad oggi abbiamo messo in sicurezza la parete sottostante al Castello con l’apposizione di reti, la pulizia del versante e la rimozione di alcuni grandi massi. La rotaia dell’elevatore è stata progettata sulla forma del nuovo versante e sarà oggetto della prossima approvazione da parte dell’USTIF, l’ente ministeriale a cui fa carico l’autorizzazione“. I lavori sono Finanziati con fondo esterno per un milione di euro e sono comprensivi della realizzazione dell’ascensore e della messa in sicurezza.

Attesa anche per un’altra grande opera: “Si tratta di un impianto dotato di piscina interna da 25 metri, più una piccola a fianco, corredata da area ristoro e da una stanza polivalente, usata per la ginnastica pre-sportiva. La struttura si differenzia dal classico capannone ed è stata progettata per insediarsi nel miglior modo possibile con il territorio. La collocazione è strategica perché vuole essere al servizio degli Istituti scolastici comprensoriali: il liceo Camillo Golgi e il Tassara Ghislandi, oltre ad essere a disposizione di tutti gli altri utenti della Valcamonica“ specifica Farisoglio. L’opera è sovvenzionata da regione Lombardia con un finanziamento a fondo perduto per un valore di 3 milioni e 700mila euro.

Altro importante investimento è la riqualifica dell’immobile ex tribunale che entro fine anno ospiterà la nuova compagnia della guardia di Finanza della Vallecamonica, con circa 40 uomini attivi al suo interno. Un progetto funzionale che oltre a portare nuova sicurezza nel polo brenese migliorerà la logistica negli interventi, grazie alla vicinanza con la caserma dei Carabinieri, i Vigili del Fuoco e il corpo Forestale. Vicino ai Carabinieri, finanziato con l’avanzo d’amministrazione di 250mila euro, saranno inoltre sistemati gli alloggi della Caserma della compagnia. Non di sole grandi opere si è fatta carico l’Amministrazione Comunale: ai progetti futuri si sono affiancati anche interventi minori ma di medesima importanza, tra cui la sistemazione del manto stradale e dei marciapiedi, volti ad abbellire e valorizzare le strade e le vie del Paese.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Clusone, la città dei balocchi

Sabato 4 dicembre in occasione della Notte Bianca, Comune di Clusone e Turismo Pro Clusone presentano “Clusone, la città dei balocchi“. A partire dal pomeriggio

Selvino, si avvicina il Natale

Dal 4 dicembre nel cuore di Selvino si accende Il Natale con Il Natale a 1000: mercatini tradizionali e iniziative natalizie per bambini e adulti