Brescia e Bergamo per la riqualificazione del Sebino

Sebino: depurazione, piste ciclabili, sicurezza in acqua nell’agenda delle Amministrazioni provinciali di Brescia e Bergamo.

Su iniziativa delle Province di Brescia e di Bergamo, l Presidenti dei due enti, Pier Luigi Mottinelli e Matteo Rossi hanno incontrato a Pisogne gli amministratori dei Comuni rivieraschi e i rappresentanti delle Province per discutere le eventuali strategie di sviluppo turistico del lago di Iseo. Dal G16, l’unione dei comuni che si affacciano sulle due sponde del Sebino e il Presidente Mottinelli, nel suo intervento ha voluto sottolineare che è emersa una forte richiesta rispetto al tema della depurazione in Valle Camonica. Sarà premura della Provincia chiedere ad Acque Bresciane, la neonata società che gestisce il Ciclo Idrico Integrato, di inserire come prioritari nel piano degli interventi, il completamento della depurazione nel tratto Edolo – Sellero (Edolo, Malonno, Berzo Demo, Cedegolo, Sonico), in modo da ottemperare alle richieste dell’Unione Europea. Si è poi discusso di infrastrutture, del completamento delle piste ciclabili che colleghino la Franciacorta alla Valle Camonica, con la possibilità che anche la parte bergamasca del lago sia unita a Brescia, in una sorta di “anello ciclabile”, reperendo i fondi necessari anche in Europa. L’evento mondiale di Christo è da ritenersi un’opportunità per riflettere su temi importanti del territorio. Per questo è stato affrontato anche il tema del potenziamento degli Uffici Turistici e la possibilità di creare una fondazione che sia strumento utile per valorizzare, a livello culturale, il Sebino. Il tavolo che si è riunito a Pisogne ha poi affrontato il tema della sicurezza sullo specchio d’acqua, la cui vigilanza non si dovrebbe limitare solo alle Polizie Provinciali, ma coinvolgere anche le altre forze dell’ordine e, se il G16 troverà una forma giuridica per associarsi, sarà possibile e più facile reperire fondi necessari allo sviluppo turistico del lago di Iseo.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli