Bracconiere taglia le gomme alle guardie venatorie

 Un 47enne di Gussago è stato denunciato a piede libero per aver tagliato le gomme dell’auto degli agenti del nucleo ittico venatorio della polizia provinciale di Brescia.

E’ accaduto mentre le guardie osservavano, non viste, l’azione illegale di diffusione del cinguettio degli uccelli tramite dispositivo elettronico “Fonofil”. Durante l’appostamento a distanza, avevano anche visto l’uomo uscire dalla proprietà parlando al cellulare, avvicinandosi all’auto delle guardie e chinandosi. A quel punto anche a distanza le guardie avevano udito chiaramente il sibilo delle gomme che si sgonfiavano. Immediato l’intervento degli agenti che hanno sottoposto l’uomo a perquisizione e trovandogli addosso una roncola serramanico, con cui aveva tagliato le gomme, che è stata sequestrata. La perquisizione è stata poi estesa ad una baracca degli attrezzi dell’abitazione, dove sono stati trovati quattro “Fonofil” e decine di esemplari vivi di uccelli detenuti illegalmente, insieme all’attrezzatura necessaria per tendere reti da roccolo

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare