Si terrà sabato 30 aprile un convegno sull’importanza della conoscenza e del confronto per l’individuazione di nuove strategie di sviluppo turistico culturale di Borno.
Dalle ore 9:30 la sala congressi del centro storico di Borno, ospiterà l’incontro “Borno, il borgo dei cento portali – identità e conservazione, recupero e valorizzazione del patrimonio storico, architettonico e artistico dell’Altopiano del Sole”.
L’associazione circolo culturale La Gazza, in collaborazione con il Comune di Borno, l’associazione Architetti Camuni ArCa e l’associazione dei Geometri di Valle Camonica, propone un convegno nel quale si cercherà di fare focus sul patrimonio storico, architettonico e artistico della cittadina; filo conduttore il patrimonio considerato “minore” dei portali e dei portoni dietro i quali si celano fontane e cortili dal fascino antico, case-torri, volte medioevali e pregiati particolari architettonici, testimonianza di un’arte antica di alto livello.
Il convegno sarà anche un’importante occasione di confronto con gli esperti. Interverranno l’Architetto Fiona Colucci (Soprintendenza belle arti e paesaggio) con un approfondimento sulla tutela degli elementi decorativi nel paesaggio urbano, l’Architetto Mauro Fontana (associazione ArCA) che presenterà un interessante progetto, promosso e realizzato dall’associazione Architetti Camuni, volto alla valorizzazione del patrimonio architettonico della Valle. In seguito l’Architetto Claudio Gasparotti porrà l’accento sul ruolo della ricerca e della documentazione nella riscoperta dei centri storici. Parteciperà all’appuntamento anche lo storico Oliviero Franzoni, che parlerà delle più importanti famiglie bornesi tra medioevo e rinascimento e della loro eredità storico-artistica.
A seguire, alle ore 15:00, è fissato un ritrovo presso la fontana della Piazza Giovanni Paolo II per una visita alla scoperta delle vie del borgo storico.
Attraverso le associazioni di categoria che hanno collaborato all’organizzazione, l’evento è riconosciuto e accreditato come opportunità di formazione per i professionisti: l’iniziativa infatti è valida ai fini dell’Aggiornamento Professionale di Geometri (2 cfp) e Architetti (4 CFP per la partecipazione al convegno + 1 CFP per la visita guidata del borgo).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *