Bopcconi avvelenati.gif

Bocconi avvelenati in Val Cavallina

Cresce l’allarme in Val Cavallina per la presenza di bocconi avvelenati abbandonati in alcune zone periferiche nei territori di Luzzana e a San Paolo d’Argon.

L’ultimo episodio è stato segnalato a Luzzana, nella Valle dell’Acqua, in zona Cargadura. Nel mirino ci sarebbero i cinghiali che si aggirano nei paraggi, ma si teme per la sorte dei cani. L’allarme, in prima battuta, è stato lanciato sulla pagina Facebook della lista consiliare di maggioranza che invita a prestare la massima attenzione ai propri cani, segnalando tempestivamente alle autorità competenti qualsiasi anomalia o ritrovamento. I bocconi sono di cibo, con all’interno del veleno letale. Sono state rinvenute anche delle esche di granoturco, utilizzate per attirare in determinati punti i cinghiali, per poi ucciderli. Allerta anche a San Paolo d’Argon dove nei giorni scorsi, fuori dal centro abitato, nella zona sul confine con Montello e Gorlago, vicino al bar Tredici, sono state notate diverse polpette di carne sospette. I bocconi erano sparsi in diversi punti tra il fogliame. Si tratta di una zona verde dove di frequente i proprietari dei cani portano i propri amici a quattro zampe. Dell’accaduto sono stati informati anche i Carabinieri.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Andamento occupazione nella bergamasca

Rispetto alle previsioni, la fine del congelamento dei licenziamenti non ha provocato gli effetti negativi che preoccupavano gli imprenditori del terziario di Bergamo nei mesi

Natale ad Ambivere

Si avvicinano le feste natalizie e, puntualmente, tornano, per la gioia di grandi e piccini, le belle iniziative organizzate dall’amministrazione comunale di Ambivere, da sempre