Carabinieri Orzinuovi droga

Blitz antidroga nella pianura tra Brescia e Bergamo

 

I Carabinieri di Orzinuovi hanno arrestato, nella flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di cocaina e hashish, un marocchino 31enne, irregolare nel territorio italiano e un marocchino 37enne, in regola con la normativa del soggiorno, nullafacenti gravati da precedenti specifici.

 

Nel corso di uno specifico servizio antidroga avviato ad Orzinuovi ma proseguito fino a Torre Pallavicina, i militari notavano un passaggio di involucri dal finestrino di due autovetture, i cui conducenti ripartivano in direzioni opposte non appena effettuato lo scambio. Fermatone uno, nello specifico il 31enne, lo trovavano in possesso di gr.16 cocaina; nel frattempo il 37enne, probabilmente avvedutosi che qualcosa era andato storto, si allontanava a velocità sostenuta arrivando a Calcio ove, non avendo rispettato la precedenza, causava un sinistro stradale urtando un’utilitaria, condotta da una ragazza bergamasca ventenne, fortunatamente rimasta illesa. I militari di Orzinuovi e della Stazione Carabinieri di Romano di Lombardia, allertata in precedenza, soccorrevano immediatamente la ragazza e dopo breve resistenza arrestavano il 37enne trovato in possesso di gr.30 di cocaina e gr.2 di hashish. A seguito di perquisizione, nel giubbino dell’uomo veniva rinvenuta la chiave di una abitazione. Dopo vari tentativi in un complesso residenziale nel comune di Torre Pallavicina i militari riuscivano finalmente ad individuare il domicilio del marocchino, all’interno del quale rinvenivano 64 Kg.di Hashish, oltre mezzo chilo di cocaina e 52000 euro in banconote di vario taglio.Il GIP del Tribunale di Bergamo ha convalidato gli arresti disponendo per il 37enne la detenzione in carcere e per il 31enne l’obbligo di firma presso la Stazione Carabinieri di residenza.

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare