NAvigazione Sebino

Bike Day sul Sebino dal 1 dicembre al 31 maggio

Con il supporto degli enti locali, dei comuni del G16 del Sebino, di Provincia di Brescia e di Regione Lombardia, Navigazione lago d’Iseo, che stanno effettuando consistenti investimenti sulla mobilità sostenibile, Navigazione lago d’Iseo, che gestisce la flotta delle 13 navi in servizio sul Sebino, ha varato il programma “Bike Day” per gli amanti delle due ruote.

Si tratta di un impegno importante che dura per 6 mesi, ogni mercoledì, a partire dal primo dicembre, che intende valorizzare un turismo lento e rispettoso dell’ambiente, come richiedono i 15 milioni di cicloturisti censiti in Europa e che amano i laghi lombardi, Garda e Sebino soprattutto, per le loro caratteristiche di mobilità sostenibile. Ma non è questa la sola notizia positiva che sa coniugare ambiente, natura e passione sportiva: infatti a breve la flotta del Sebino accoglierà la Motonave Predore, in fase di ultimazione nei cantieri di Dolo, unica motonave a propulsione ibrida su laghi italiani, che svolgerà il suo silenzioso e rispettoso servizio passeggeri nell’ottica della sostenibilità dell’ambiente e dell’ecosistema del Sebino. La rete di azioni condivise si implementa anche del progetto di finanziamento europeo della mobilità elettrica, del contributo ministeriale per il trasporto di alunni con autobus elettrici, del coordinamento del Piano di azione dell’energia sostenibile, Paes, di cui Brescia è capofila. Inoltre il 18 e 19 novembre ci sarà una speciale promozione per cicloturisti che, utilizzando i battelli della Navigazione, potranno visitare Montisola, le opere d’arte di Pisogne e S. Maria del Giogo a Sulzano, con viaggi in battello gratuiti. E’ una buona partenza per il mercato cicloturistico che segna 500 milioni di presenze in Europa all’anno e 100milioni di pernottamenti. Il Sebino si presenta con le carte in regola per essere uno degli attori della grande partita.

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare