Bergamo si prepara per accogliere Aegee

Arriva a Bergamo la 61esima edizione di Spring Agorà: l’assemblea generale di Aegee, la più grande associazione studentesca interdisciplinare europea.

Un meeting giovani che coinvolgerà oltre 13mila studenti, provenienti da 200 città di 40 nazioni differenti. Per cinque giorni Bergamo diventerà una delle capitali mondiali della gioventù, attraverso incontri, conferenze, workshop, seminari di formazione, gite turistiche e momenti di svago alla scoperta della città e della sua provincia.

Al centro della manifestazione i temi d’integrazione europea, democrazia, diritti umani, tolleranza, occupazione giovanile e immigrazione, che saranno discussi con studiosi e politici invitati per l’occasione.

La cerimonia d’apertura sarà mercoledì 18 maggio, con eventi speciali aperti al pubblico in programma al Teatro Donizetti e lungo il Quadriportico del Sentierone.

Ad accogliere i numerosi studenti ci saranno gli oltre 100 volontari di Aegee Bergamo, l’associazione no-profit che da oltre 25 anni si fa promotrice di numerose attività di scambio culturale sul territorio bergamasco, supportando anche i ragazzi del Progetto Erasmus. L’evento nasce dalla collaborazione con il Comune di Bergamo, con l’Università e con Turismo Bergamo, e per sostenere parte delle spese è stata lanciata una campagna di finanziamento collettivo, che ha portato alla raccolta di circa 3.500 euro – cifra che sarà destinata a coprire parte dei costi di vitto dei lavoratori volontari di Spring Agora Bergamo.

Intanto i Giovani Artigiani di Confartigianato Bergamo, in collaborazione con Spring Agora Bergamo 2016, hanno collocato in Piazza Vittorio Veneto la scritta #Bergamo, realizzata con materiali di riciclo e dipinta di rosso.
La scritta, realizzata grazie al render sviluppato dallo studio di architettura “SDN+F – Datei Nani architetti associati + Ferrari”, è stata collocata lunedì 9 maggio (data della Festa d’Europa) e sarà inaugurata sabato 14 maggio alle ore 12 con la presenza del sindaco di Bergamo Giorgio Gori e dell’assessore Maria Carolina Marchesi.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli