Bergamo, il nuovo Istituto alberghiero è intitolato a Vittorio Cerea

L’alberghiero di Bergamo va ad aggiungersi alle strutture già esistenti a San Pellegrino Terme e Nembro. «Non verranno ridimensionate, settore strategico per il futuro della nostra terra»

E’ stato inaugurato sabato 21 gennaio il nuovo istituto alberghiero di Bergamo, ospitato in una nuova ala del ‘Guido Galli’ e intitolato allo chef bergamasco Vittorio Cerea. “Intitolare questa ala della scuola a mio padre Vittorio non è solo collocare una targa per un uomo straordinario per quello che ha fatto nell’enogastronomia, ma ricordare i valori veri che ci ha dato e che continua a darci ancora adesso nella vita e nel lavoro”, ha sottolineato Enrico Cerea, pure lui chef pluristellato e proprietario con la famiglia del ristorante che porta il nome del padre scomparso nel 2005, ‘Da Vittorio’, uno degli 8 locali italiani con 3 stelle Michelin.

L’alberghiero di Bergamo va ad aggiungersi alle strutture già esistenti a San Pellegrino Terme e Nembro: “Non verranno ridimensionate – ha spiegato il presidente della Provincia, Matteo Rossi -. Il settore alberghiero è strategico per il futuro della nostra terra, e avevamo la consapevolezza che in molti rinunciavano a causa delle distanze. Da qui la scelta di Bergamo”.

 

 


 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli