Bergamo e dintorni: eventi da non perdere nel fine settimana

Quello che presentiamo oggi è un calendario con alcuni degli eventi che potrebbero fare al caso vostro questo fine settimana. Si comincia con gli appuntamenti gastronomici:

  • Fino al 13 settembre, all’Edonè prosegue la Sagra del Casoncello, occasione perfetta per calarsi in un’atmosfera familiare e per gustarsi della cucina interamente “made in Bergamo”.
  • A partire da questo weekend e per i 4 successivi, torna la Festa del Moscato di Scanzo e dei sapori scanzesi. Una formula rinnovata si articolerà in degustazioni, passeggiate e visite alle cantine per offrire ai curiosi un’esperienza memorabile.
  • Altro giro, altra sagra. Questa volta al Polaresco, con la Sagra dei Pizzoccheri: occasione succulenta per chi vuole riprendere dimestichezza con i profumi e i sapori della stagione autunnale in avvicinamento.
  • Ultimi ma non per importanza gli appuntamenti in alta Valle Brembana con Fungolandia: passeggiate all’aperto, laboratori per bambini e piatti tradizionali della cucina locale.

Non solo cibo. In ambito artistico:

  • Da questo fine settimana si potrà ammirare anche il nuovo allestimento del quadro “Marte, Venere e Amore” di Tiziano, all’Accademia Carrara, in prestito a Bergamo dal Kunsthistorisches Museum di Vienna.
  • Sempre questi fine settimana si terrà l’inaugurazione de I Maestri del Paesaggio, decima edizione del festival che veste di verde alcuni dei posti più significativi di città alta e li anima con incontri, seminari e laboratori.
  • Infine, domenica riparte il calendario del circuito “Castelli Aperti”: sarà possibile scoprire borghi e fortificazioni a Martinengo, Urgnano, Pagazzano, Pandino, Pumenengo, Romano di Lombardia, Solza, Treviglio, Trezzo, Cassano d’Adda Cavernago.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Borno coinvolto nella GeoNight 2021

Cinque anni fa, in una dozzina di città francesi si celebrò per la prima volta la GeoNight, proposta dal Comitato Geografico Nazionale Francese (CNFG). Dal