Incidente auostrada CH

Bergamasco travolto e ucciso in Svizzera

Matteo Colognesi, 36enne della Valle Seriana, è morto investito mentre camminava lungo l’autostrada A2, che attraversa il Canton Ticino da Chiasso a Lucerna: è accaduto all’altezza di Prato Leventina.

Matteo Colognesi era nativo di Ponte Nossa e viveva da tre anni da solo ad Alzano Lombardo, nel centro storico. L’incidente è avvenuto giovedì 16 novembre alle ore 20.00 quando Colognesi stava camminando lungo la corsia d’emergenza dell’autostrada, in direzione sud. Ma la polizia cantonale deve ancora chiarire il perché il bergamasco fosse lì, a piedi, di sera. Forse era entrato in A2 allo svincolo di Varenzo. Inizialmente si era ipotizzato fosse rimasto in panne con un mezzo pesante: un camion poco lontano in effetti era fermo, ma non aveva nulla a che vedere con Colognesi. All’improvviso un’auto condotta da uno svizzero di 35enne di Berna ha travolto Colognesi. Immediati, ma vani, i soccorsi i soccorsi. Matteo Colognesi non lavorava in Canton Ticino e la sua auto non è comunque stata trovata: resta quindi da capire come sia arrivato a Prato Leventina. La magistratura elvetica ne ha comunque disposto l’autopsia. Colognesi lascia la mamma Marilena, che vive in valle Seriana e che è subito accorsa in Svizzera, e il fratello Giorgio, che gestisce una panetteria in Trentino.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare