GASPERINI

Battuta d’arresto per l’Atalanta, termina 3 a 1 per i blucerchiati


A Genova arriva una battuta d’arresto dopo la sosta per le nazionali. Atalanta superata 3a 1 dalla Sampdoria al termine di una partita dai due volti. Nel primo tempo la squadra di Gasperini trova il vantaggio con Cristante, bravo ad anticipare Puggioni con un colpo di testa dopo un inserimento perfetto. Ma sono molte le occasioni create dalla squadra di Gasperini, prima e dopo il gol del vantaggio. Iličić, Freuler e Cristante sono più volte pericolosi. Si va all’intervallo sull’1-0 dopo un ottimo primo tempo.

Nella ripresa tra l’11’ e il 14′ la Samp trova due volte la via del gol con Zapata e il neoentrato Caprari ribaltando il match. La reazione atalantina porta il neoentrato Gomez vicino al pareggio (Puggioni respinge), ma al 23′ ancora la Samp va a segno con Linetty. Sotto di due gol, Gomez e compagni ci provano fino alla fine a riaprire il match ma il risultato non cambia più. Ora testa all’impegno di giovedì in UEFA Europa League contro l’Apollon Limassol a Reggio Emilia. 


LE INTERVISTE

È Mattia Caldara a commentare la sconfitta subita dall’Atalanta contro la Sampdoria nel match disputato al Ferraris di Genova: “Dovevamo gestire meglio la gara”.

[bt_youtube url=”https://www.youtube.com/watch?v=ShUqoMEuDdQ&feature=youtu.be” width=”600″ height=”400″ responsive=”yes” autoplay=”no”][/bt_youtube]


Gian Piero Gasperini commenta la sconfitta rimendiata dall’Atalanta nella sfida contro la Sampdoria: “Questa partita ci sarà d’insegnamento”.

[bt_youtube url=”https://www.youtube.com/watch?v=ap5gghsAL8k&feature=youtu.be” width=”600″ height=”400″ responsive=”yes” autoplay=”no”][/bt_youtube]


 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

I dati del virus nella bergamasca

Stando all’ultimo monitoraggio diffuso dall’Ats, dal 19 al 25 gennaio in Bergamasca si sono contati 19.191 nuovi casi, contro i 20.969 della settimana precedente, ossia

Il giorno della memoria

Oggi 27 gennaio è il Giorno della Memoria, istituito per ricordare lo sterminio e la persecuzione del popolo ebraico e dei deportati militari e politici