Audizione in Regione per la Sacci di Tavernola

Giovedì 27 ototbre si è tenuta presso al sede della Regione Lombardia l’audizione presso la Commissione quarta attività produttive sul tema del cementificio Sacci di Tavernola.

L’incontro era stato chiesto dalle organizzazioni sindacali e dall’Amministrazione comunale di Tavernola a seguito dell’annuncio fatta a sorpresa dall’Azienda Sacci-Cementir di ridurre di 14 unità i dipendenti di Tavernola. A questi si aggiungono anche tutti gli altri esuberi annunciati nelle varie sedi produttive del gruppo in Italia per un totale di 264 esuberi su un totale di 746 dipendenti. L’audizione era stata sollecitata giovedì 20 ottobre, giorno dello sciopero di 8 ore indetto dalle organizzazioni sindacali che a Tavernola aveva visto un corteo con presidio ed un incontro presso il Municipio con la Giunta ed i rappresentanti dei lavoratori. La Commissione, presieduta da Pietro Foroni, di cui fanno parte i bergamaschi Lara Magoni, Mario Barboni, Dario Violi ed i bresciani Donatella Martinazzoli e Fabio Rolfi, ha ascoltato i rappresentanti sindacali Ivan Comotti regionale e Donato Bianchi Vallecamonica-Sebino della Fillea-Cgil, Roberto Bocchio regionale e Danilo Mazzoli per la provincia di Bergamo della Filca Cisl, oltre al Sindaco di Tavernola Filippo Colosio, al suo Vice Ioris Pezzotti ed all’Assessore alle attività Produttive Pasquale Fenaroli, ha ascoltato i dati enunciati sull’occupazione, la produzione e la continuità industriale del sito di Tavernola che, pur avendo ridotto di circa il 20% l’attività in questi ultimi anni, continua a produrre nonostante l’organico attuale dei dipendenti sia al di sotto di 4 unità rispetto alle necessità dei reparti. In particolare le organizzazioni sindacali hanno riaffermato la volontà di trattare con Sacci, non presente in regione in quanto impegnata al Ministero per lo Sviluppo economico ad un tavolo di trattativa con i delegati di fabbrica. Il Comune, dal canto suo, ha sottolineato le preoccupazioni legate alle autorizzazioni per continuare l’attività di cava. Il bilancio dell’incontro è stato giudicato positivamente dalle organizzazioni sindacali: ora la Commissione intende audire l’Azienda unitamente ai rappresentanti sindacali. L’agenda degli appuntamenti per Sacci-Cementir e quindi anche per Tavernola prevede oltre a questo incontro, due possibili date di un ulteriore confronto al MISE a Roma il 2 o il 14 novembre prossimi

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare