Luca Zendrini

Artogne attende la salma di Luca Zendrini

Si attende il rientro della salma di Luca Zendrini, il 44enne ingegnere abitante con la famiglia ad Artogne, in via 25 aprile, 65/a, morto annegato domenica mattina nelle acque di Grottammare, vicino a San Benedetto del Tronto.

Il magistrato ha fissato per giovedì 22 giugno in mattinata l’autopsia all’ospedale «Santa Maria del Soccorso» e, subito dopo, il corpo di Luca farà ritorno nell’abitazione di Artogne. In serata alle ore 20.00 ci sarà la veglia di preghiera e i funerali verranno celebrati venerdì 23 giugno alle ore 17.00 nella parrocchiale di Artogne. Luca Zendrini era morto annegato domenica mattina sotto gli occhi della moglie e dei due figli dopo che si era buttato in acqua per soccorrere il figlio Valerio di 10 anni che si stava allontanando troppo dalla riva. Ma, a qualche decina di metri dalla riva, si è consumata la tragedia e Luca è stato tratto a riva dopo che era stato però sott’acqua per alcuni minuti e dopo che il figlio Valerio era stato subito portato a riva dai bagnini che erano intervenuti non appena avevano percepito che i due erano in difficoltà.

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli