terrorista.jpg

Arrestato terrorista di Alfianello

Alcune delle agghiaccianti conversazioni intercettate raccontano della radicalizzazione di Giuseppe Frittitta, il siciliano che lavorava per la Ap Servizi di Alfianello arrestato con l’accusa di terrorismo.

Da Giuseppe a Yusuf, ora arrestato dall’antiterrorismo. Da tempo convertito all’Islam, inizialmente come un semplice fedele, poi con tendenze radicali e presunte volontà terroristiche, le circostanze che appunto hanno portato al suo arresto, aveva già il suo nome islamico, Yusuf El Saqilli. Litigava con i suoi genitori, li definiva “miscredenti”. L’estremo livello di radicalizzazione di Frittitta era comprovato dal conflittuale rapporto con i genitori, a seguito della sua conversione e adesione ai rigidi canoni della religione salafita. Sul web aveva pure conosciuto una ragazza, marocchina, con cui avrebbe voluto convolare a nozze. Sotto shock i genitori, increduli per le sue decisioni. La madre in particolare, telefonando a un’amica diceva: “Speriamo che non va a finire come quelli dell’Isis”. Insieme a lui in manette ci è finito Ossama Ghafir, marocchino di 18 anni residente a Cerano, in provincia di Novara.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli