Arrestato mentre consegna droga in bicicletta

I Carabinieri della Stazione di Darfo Boario Terme, durante i controlli per verificare il rispetto delle disposizioni dettate dal DPCM per l’emergenza sanitaria in atto, hanno notato un giovane che era in sella ad una bicicletta; lo hanno fermato e hanno chiesto il motivo per cui si trovasse fuori di casa.
Il 32enne ha risposto che stava andando al bancomat per prelevare del denaro.

Mentre tirava fuori il documento di identità dal portafogli, i Carabinieri hanno notato che all’interno vi erano delle bustine di cocaina, precisamente cinque. A quel punto è stato necessario estendere l’attività di perquisizione all’abitazione, dove il giovane vive con i genitori. Alla vista delle divise, la mamma 56enne si è scagliata contro i Carabinieri, li ha aggrediti perché non voleva che perquisissero l’appartamento. Tanta violenza aveva una reale spiegazione, in quanto in casa sono state rinvenute altre sette dosi di cocaina e due etti di marijuana. Il ragazzo era in bici perché stava andando a fare consegne di droga a domicilio, come confermato dalla visione delle chat salvate sul suo telefono cellulare. Terminati gli accertamenti, il 32enne è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di droga, mentre la mamma per resistenza a pubblico ufficiale. Nella mattinata di questo lunedì 20 aprile presso gli uffici del Comando Compagnia di Breno i due arrestati hanno preso parte all’udienza di convalida, svolta in modalità on line con il Tribunale di Brescia.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli