Carabinieri Sovere

Arrestato marocchino violento con la moglie

I Carabinieri di Darfo e della Compagnia di Breno hanno arrestato un marocchino di 37 anni per maltrattamenti reiterati e prolungati in famiglia. Questa volta i Carabinieri sono riusciti a convincere la donna a sporgere denuncia.

L’uomo sfogava la sua furia contro la moglie, una 30enne anche lei marocchina, spesso anche davanti al figlio di due anni. Già nel 2017 e poi nel 2018 i Carabinieri erano intervenuti in un condominio di Pian Camuno dove vive la famiglia: l’uomo è operaio regolare in Italia e la moglie è casalinga; non risulta che in casa vi fossero situazioni di particolare disagio. Dopo un ricovero al pronto soccorso nel 2017, che la donna aveva giustificato come una accidentale caduta, i Carabinieri avevano avviato delle indagini che hanno portato alla luce le intemperanze e i gesti violenti dell’uomo nei confronti della moglie. La donna però, anche davanti ai militari dell’Arma non aveva voluto sporgere denuncia. Sabato 12 ottobre l’uomo si era scagliato contro la moglie colpendola con violenza e provocando alla donna contusioni giudicate guaribili in 20 giorni. Appena appreso quanto accaduto, constatato che la condotta era reiterata, è scattato l’arresto per maltrattamenti in famiglia. Il GIP di Brescia ha stabilito per il 37enne il divieto di dimora nel comune di Pian Camuno e il divieto di avvicinare la moglie.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli