Armi bracconiere Bovegno

Arrestato bracconiere a Bovegno

Un 43enne è stato arrestato dopo che i carabinieri di Tavernole hanno trovato e sequestrato delle armi clandestine all’interno della sua abitazione.

Tra le altre cose, l’uomo., che di professione è operaio, aveva un fucile ad aria compressa “Flobert” e un altro monocanna a percussione che dovevano servire per il bracconaggio contro gli uccelli piccoli. Le due armi avevano la matricola abrasa e una di queste era anche verniciata di verde per poter mimetizzarsi durante le battute di caccia. Insieme ai due fucili sono state anche trovate 82 cartucce di vario calibro. Per il 43enne è stato convalidato l’arresto ed è stato portato in carcere per detenzione di arma clandestina.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

MULINI MACINA CULTURA

Ci accompagnerà fino alla fine di ottobre Mulini Macina Cultura, la rassegna di eventi che ha preso vita in Valle Camonica lo scorso 4 settembre,

Le tante sorprese di un ghiacciaio

L’Università degli Studi di Brescia e in collaborazione con «Umanesimo artificiale» e «Idee di volumi” ha dato vita a un’iniziativa denominata “un suono in estinzione”