Carabinieri Isorella.JPG

Arrestato 41enne albanese per furto e ricettazione

I Carabinieri della sezione operativa di Brescia, con la collaborazione dei Carabinieri delle sezioni operative di Salò e Chiari hanno arrestato un noto pregiudicato albanese di 41 anni per furto aggravato in due esercizi pubblici e ricettazione.

All’alba di giovedì 29 agosto i Carabinieri, impegnati in un servizio a vasto raggio finalizzato alla repressione dei reati contro il patrimonio, ed in particolare ai furti nelle abitazioni ed esercizi commerciali, intercettavano un furgone, che da successivi accertamenti è risultato oggetto di furto avvenuto il 7 agosto ai danni di una ditta di Dello. Lungo la Sp 19 e dopo un breve pedinamento, il mezzo è stato bloccato nel comune di Passirano. Al momento del controllo sul mezzo vi erano 3 persone, due delle quali riuscivano a scappare nei campi circostanti mentre uno veniva bloccato. Successivi accertamenti verificati sugli spostamenti del mezzo hanno consentito di stabilire che lo stesso era stato usato per commettere due furti, uno ad un bar di Bedizzole nella notte e il secondo poco dopo ad un bar di Bagnolo Mella. In entrami i casi venivano asportate tutte le slot-machine presenti nei locali, 3 a Bedizzole e 4 più un cambio monete a Bagolo Mella. Al momento dell’arresto l’albanese è stato trovato in possesso anche di tutta le refurtiva, ovvero 3 sacchetti di monete per un valore complessivo di 3.700 euro. Le slot machines oggetto di furto, invece, sono state recuperate a Mazzano e Capriano del Colle dove erano state abbandonate in aperta campagna. La mattina di venerdì 30 agosto l’arrestato è stato tradotto presso il palazzo di Giustizia di via Gambara dove l’Autorità giudiziaria ha convalidato l’arresto e poi lo ha sottoposto in regime di arresti domiciliari in attesa di essere giudicato con giudizio direttissimo nei prossimi giorni.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare