Carabinieri blocco

Arrestati i due rapinatori della Banca popolare di Sondrio

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Brescia hanno arrestato un catanese pregiudicato di quarantadue anni e un marocchino di ventinove anni. I due, rintracciati presso i propri domicili a Verona, devono difendersi dall’accusa di rapina aggravata, sequestro di persona, ricettazione e porto ingiustificato di arma bianca.

Le indagini sono state avviate a seguito di due rapine commesse a volto scoperto e con la minaccia di arma bianca: il 23 maggio scorso ai danni della Banca Popolare di Sondrio di Viale Piave a Brescia, per un bottino complessivo di 74.000,00 euro In quest’occasione otto persone presenti, tra impiegati e clienti, erano state prese in ostaggio e per oltre mezzora chiusi all’interno di uno sgabuzzino senza possibilità di comunicare con l’esterno. La seconda rapina il 17 novembre, qualche giorno fa, sempre ai danni della Banca Popolare di Sondrio, agenzia di Montichiari, per un bottino di 6.215,00 euro. In entrambi i casi i rapinatori hanno mostrato una notevole violenza nei confronti dei direttori di filiale, ai quali puntavano alla gola rispettivamente un coltello a serramanico e un taglierino. Per spostarsi adoperavano autovetture rubate. Gli arrestati sono stati tradotti presso gli istituti penitenziari di Brescia e Verona in attesa di giudizio. Sono ancora in corso accertamenti per verificare se i due siano responsabili di ulteriori rapine avvenute in altre province.

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli