arresti carabinieri

Arrestati due fratelli spacciatori e violenti

Due studenti, uno di 18 anni e l’altro di 23, studente universitario, sono stati arrestati per droga ed estorsione da parte dei carabinieri di Villa Carcina e Gardone Valtrompia.

I due, secondo le indagini delle forze dell’ordine, spacciavano hashish soprattutto tra i compagni di scuola e di università. Ma se alcuni dei loro clienti erano in ritardo con i pagamenti, passavano alle minacce e alle intimidazioni, con spinte, schiaffi o addirittura manganelli e tirapugni. I debiti sarebbero ammontati dai 20 ai 200 euro. Le vittime di questi episodi non hanno avuto il coraggio di raccontare nulla in famiglia e nemmeno alle forze dell’ordine. L’iniziativa dell’indagine è stata del coordinamento tra i carabinieri dopo che tra i due paesi bresciani della Valtrompia si era diffusa la voce dell’escalation di spaccio e violenze. Così i militari si sono mossi con vari servizi di controllo sul territorio, arrivando a scoprire i due fratelli pusher insospettabili. Nella loro casa c’erano manganelli, catene, tirapugni e alcune quantità di hashish ancora da vendere. I due sono stati condotti in carcere a Brescia.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

La Lombardia resta in zona gialla

“La Lombardia resta in zona gialla anche la settimana che comincia lunedì prossimo 17 gennaio”. Lo ha annunciato il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana,