Arrestati 10 indiani a Brescia

 

Numerose rapine, un tentato omicidio e vari incendi: sono i capi di imputazione a carico di dieci individui finiti arrestati a Brescia dalla polizia, accusati di far parte di un’associazione a delinquere finalizzata a favorire l’immigrazione clandestina e a produrre patenti false.

Le persone per le quali sono scattate le manette sono tutte di nazionalità indiana e, secondo i primi elementi, tra loro c’è anche una persona coinvolta nel duplice omicidio di Francesco Seramondi e Giovanna Ferrari, gestori della pizzeria notturna “Da Frank” di via Mandolossa. Stando agli elementi raccolti dalle forze dell’ordine, il gruppo avrebbe compiuto questi atti con la volontà di mettere piede sul territorio e allontanare eventuali altre bande criminali.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli