Carabinieri nella notte

Arrestata coppia di spacciatori a Lovere

I carabinieri di Lovere hanno inseguito e arrestato una coppia, lui 30enne tunisino con precedenti e lei 20enne di Lovere.

I due, noti alle forze dell’ordine, erano stati seguiti con discrezione mentre erano su una Lancia Ypsilon di proprietà della ragazza, che si era diretta nella zona delle piscine. Qui erano stati notati dai militari mentre cedevano una dose di cocaina in cambio di 70 euro. Quindi li avevano seguiti fino a Costa Volpino I carabinieri, in borghese e con auto non riconoscibile, avevano cercato di fermare l’auto mostrando il tesserino: in tutta risposta i due sono fuggiti travolgendo uno dei militari, che ha riportato lievi lesioni. Dal finestrino i due erano anche stati visti gettare involucri, presumibilmente contenenti dosi di droga: una volta raggiunti, il tunisino è stato visto ingoiare prima un anello e poi un bottone come gesti di autolesionismo. I due sono stati arrestati e processati giovedì 16 marzo per direttissima davanti al GIP di Bergamo Massimiliano Magliacani con le accuse in concorso di spaccio di una dose di cocaina, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. In aula il tunisino ha ammesso la cessione, negando la fuga e giustificandosi dicendo che non sapevano fossero carabinieri e che non avevano gettato via nulla. Lei invece ha raccontato al GIP che si era spaventata e istintivamente era partita. Gli arresti dei due sono stati convalidati: la ragazza è stata posta ai domiciliari mentre il tunisino è finito in carcere.

 

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli