Appello in Vallecamonica per i saturimetri

La Sanità camuna sta lavorando per sostenere le dimissioni protette di pazienti covid positivi che hanno superato la fase critica in ospedale: ora però servono saturimetri da dare ai pazienti per un controllo costante dell’ossigenazione del sangue. L’appello alla generosità dei camuni da parte del Direttore generale della Asst della Valcamonica.

Buone notizie in Vallecamonica per i pazienti usciti dalla fase acuta infettiva e posti a domicilio in protezione: il sistema messo a punto dalla Asst sta dando importanti risultati, ma ora servono saturimetri da mettere a disposizione di ogni paziente dimesso che continua la quarantana in isolamento: ecco dunque l’appello alla generosità dei camuni. Continuano gli arrivi di attrezzature di alto livello indispensabili per la cura dei pazienti più gravi: da Regione Lombardia sono stati inviati a Esine 8 ventilatori polmonari di ultima generazione. Intanto i due ospedali di Vallecamonica, Esine ed Edolo, hanno un totale complessivo di 236 posti letto Covid, dei quali 220 a Esine e 16 a Edolo, che garantiscono la cura dei pazienti positivi da trattare in ospedale.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli