Incidente ss42.jpg

Ancora gravissimo il 67enne ferito sulla Statale 42

Rimangono ancora gravissime le condizioni del 67enne di Bienno coinvolto con la moglie 58enne, nel tragico incidente stradale di sabato 23 novembre attorno alle ore 11.00 sulla superstrada camuna in territorio di Artogne, in cui era deceduto sul colpo Mauro Pecorini di 54 anni.

Il 67enne di Bienno era al volante del Suzuky Jimny che si era scontrato frontalmente con la Opel Karl condotta da Mauro Pecorini ed è ricoverato nel reparto di prima Rianimazione dell’Ospedale Civile di Brescia, ma non ha mai ripreso conoscenza e rimane in prognosi riservata. In prognosi riservata ma non in pericolo di vita la moglie che era stata trasportata in eliambulanza all’ospedale Papa Giovanni di Bergamo. Secondo quanto raccontato da alcuni automobilisti che avevano assistito all’impatto, la Opel Karl, condotta dall’operaio umbro, avrebbe improvvisamente invaso l’opposta corsia di marcia procedendo contromano per diversi metri, scontrandosi poi frontalmente contro l’auto della coppia di Biennesi, che stava procedendo nella direzione opposta. Non si eslude per ora nessuna ipotesi sul sinistro, sul quale hanno svolto accurate indagini gli uomini della Polstrada di Darfo. Pecorini era un operaio tubista residente a Vigne di Narni, in Umbria e stava lavorando in un cantiere camuno: lascia la moglie e un figlio di 14 anni. La sua salma, dopo il nullaosta del Magistrato, dovrebbe far rientro nella sua terra nelle prossime ore.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli