Carabinieri Bergamo.jpg

Allontanato a Covo marito violento

Nella notte tra giovedì 14 e venerdì 15 giugno i carabinieri di Treviglio hanno eseguito l’allontanamento d’urgenza dalla casa familiare a Covo nei confronti di un 44enne albanese, da anni in Italia con la famiglia.

E’ accaduto in una famiglia di albanesi a seguito di una richiesta di intervento per maltrattamenti in famiglia. La richiedente, una 39enne albanese madre di tre bambini minorenni, ha denunciato il marito per le continue ingiurie e minacce subite dall’uomo in questi anni, il tutto anche davanti ai loro figli. In precedenza, già altre pattuglie erano intervenute per accertare il disagio presente nella coppia e, nello specifico, i carabinieri della stazione di Romano di Lombardia, competenti per territorio. Questa volta, però, la gravità dei comportamenti attuati dal marito, per lo più di carattere psicologico hanno determinato nei suoi confronti l’esecuzione della misura dell’allontanamento d’urgenza dalla casa familiare. Nelle prossime ore l’uomo, allo stato senza fissa occupazione e con alle spalle già altri precedenti specifici, verrà sottoposto ad udienza di convalida davanti al GIP del Tribunale di Bergamo. Sono poi in corso ulteriori approfondimenti da parte dei carabinieri per verificare l’eventuale ricorso alle cure mediche da parte della 39enne vittima delle violenze del marito.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare