prostituta appartamento

Al quinto mese costretta a prostituirsi

La donna ,una 30enne di origine domenicana,costretta a prostituirsi nonostante fosse al quinto mese di gravidanza.
Questo è quello che è emerso dalle forze dell’ordine dopo le numerose segnalazioni avvenuti dai condomini (della palazzina in cui risiedeva il suo covo del piacere).

 

Ebbene si, nonostante le difficoltà fisiche della ragazza dovute al suo periodo di gravidanza, si è dedotto che aveva un gran seguito di richieste ed attenzioni per intraprendere i rapporti.
Tutto questo è avvenuto a Montichiari dopo un operazione che durava da mesi. Gli indagati sono un sudamericano di 38 anni ed una rumena di 29.
Questi avrebbero portato la ragazza ,insieme ad una sua connazionale, da Viterbo. L’accusa è molto chiara e netta: sfruttamento della prostituzione.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare