Aggredito e picchiato perhé rischia di investirgli il figlio

Nel tardo pomeriggio di martedì 18 febbraio i Carabinieri sono intervenuti a Brembate per la chiamata in emergenza dovuta ad un’aggressione che ha visto coinvolti due uomini, con l’aggressione e ferimento ai danni di uno dei due.

Si tratta di un italiano 38enne di origini calabresi disoccupato e pregiudicato ed un 48enne marocchino, anche lui pregiudicato e irregolare sul territorio nazionale. Il calabrese con la sua bici avrebbe rischiato di investire il figlio del marocchino. Al culmine della lite il 48enne ha sferrato un forte calcio alla gamba destra del 38enne, fratturandogli la tibia. Dopo l’aggressione il marocchino si è dato alla fuga, facendo perdere le proprie tracce, mentre la vittima, soccorsa dai sanitari del 118 e trasportata presso il Policlinico San Marco di Osio Sotto, è stata sottoposta alle cure urgenti del caso e trattenuto sotto osservazione nel reparto di traumatologia, con una prognosi iniziale di 40 giorni. Giunti sul posto, i carabinieri si sono immediatamente attivati per ricercare l’aggressore in fuga che, a distanza di un paio d’ore, è stato rintracciato nei pressi dell’abitazione della propria famiglia e portato in caserma dove è stato deferito in stato di libertà per il reato di lesioni personali gravi, nonché per l’ingresso e il soggiorno illegale sul territorio dello Stato. A carico dello straniero irregolare è stata avviata la procedura per richiedere la sua espulsione dall’Italia.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Iseo, piangono le casse comunali

Corrette le previsioni in bilancio Iseo. Nei primi cinque mesi di questo 2020, quindi dal 1° gennaio al 31 maggio, rispetto all’anno scorso, dai parcheggi