Aggredita l’arbitra 16enne di una partita di calcio

Sabato 15 febbraio durante una partita di calcio femminile che si stava svolgendo in Brianza, l’arbitro, una ragazza 16enne, è stata strattonata e insultata dall’allenatore della squadra ospite e da un tifoso, allontanatosi poi per l’intervento del padre di lei.

E’ accaduto durante la partita Real Meda-Rivazzanese del campionato regionale Under 15 femminile. A scatenare la rabbia è stato un gol del Real Meda convalidato sul fischio finale. L’allenatore della Rivazzanese si è difeso affermando che non era sua intenzione fare del male e neppure spaventare l’arbitro., ma che intendeva solo richiamare la sua attenzione e chiederle spiegazioni per la sua decisione. Ora, però, è finito nei guai: i carabinieri l’hanno identificato, al contrario del tifoso fuggito, e, in attesa di capire se la famiglia dell’arbitra sporgerà denuncia, si attendono le decisioni della giustizia sportiva.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Intensa l’attività per la sanità camuna

Con riferimento alle misure attuative dirette al “contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID -19”, , l’ASST ha adottato ulteriori specifiche misure. Esse rappresentano concretizzazione,