Aggredisce operaio che gli sta montando i mobili

Intorno alle 15.30 di giovedì 12 marzo alla centrale operativa della Compagnia di Breno è pervenuta una richiesta d’intervento da parte di un operaio della catena Mondo Convenienza, che aveva appena terminato di montare un mobile in un appartamento di Braone, in uso a un soggetto originario del Marocco e alla sua fidanzata.

Lo straniero, terminato il lavoro, senza un motivo valido ha preso a pugni l’operaio, che ha subito contattato il 112. All’arrivo dei militari della Stazione di Capo di Ponte, il 41enne nordafricano era completamente fuori controllo. Diceva di vedere i mostri ed era ingestibile. In due diverse occasioni ha provato a lanciarsi dalla finestra, senza rendersi conto del pericolo. Con grandi difficoltà i Carabinieri sono riusciti a fermarlo e hanno provato a tranquillizzarlo, ma il tentativo è stato inutile: anche i militari sono stati aggrediti. Lo straniero è stato poi bloccato grazie all’intervento di un’altra pattuglia; nel frattempo era stato allertato il118 intervenuto sul posto con un’ambulanza il cui personale sanitario ha sedato il 41wnnw e lo ha quindi accompagnato presso il reparto di psichiatria dell’ospedale di Esine. Come riferito dalla fidanzata, il 41enne aveva abusato di droga. Per lui è scattata una denuncia in stato di libertà per il reato di violenza a pubblico ufficiale. Nel frattempo l’operaio ha smontato i mobili e li ha ricaricati sul suo furgone.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli