A Sale un altro “miracolo” di Christo

L’amministrazione di Sale Marasino, durante l’ultimo consiglio comunale, ha descritto con cura il bilancio relativo all’evento The Floating Piers per quanto riguarda il territorio comunale. Entrate ed uscite, chiarite in modo dettagliato, mostrano quanto l’evento sia stato ottimamente gestito anche nelle aree periferiche e quanto, a conti fatti, il territorio stesso abbia “guadagnato”. A fronte di 21mila euro di “uscite” (spese per eventi, cartellonistica, gestione dei bagni chimici, manutenzioni varie) fa da contraltare un guadagno di circa 42mila Euro (19mila dal ricavato del parcheggio per i Bus, 11mila per la gestione da parte di privati di aree pubbliche, quasi 9mila Euro dai parcheggi a pagamento per le auto). Un netto, insomma, di oltre 21mila Euro. La colonna delle presenze invece, parla di 276 pulman giunti in paese con almeno 50 turisti cadauno, 16 ragazzi impiegati nell’Ufficio Turistico, 3000 cartine turistiche stampate e distribuite ai turisti, 90mila imbarchi dal porto in direzione Carzano di Montisola, mille turisti giunti a Sale Marasino con il treno. Insomma, anche per il comune coordinato da Marisa Zanotti, un ottimo risultato: l’ennesimo miracolo di Christo.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Zogno, si chiude la Castagnamo

Domenica 28 a Zogno si conclude con Castagnamo la tredicesima edizione della rassegna gastronomica- culturale Sapori & Cultura inaugurata a inizio ottobre. Un  appuntamento –

Voglia di musica in Valle Camonica

Nascerà la banda musicale giovanile della provincia di Brescia dell’Associazione nazionale bande musicali, Anbima? E’ presto per dirlo, ma ci sono già i presupposti perché