carabinieri arresto ev

A processo lo stalker di un’avvocatessa bresciana

Sarà processato a breve il 41enne di origini kosovare arrestato la scorsa primavera dopo l’ennesimo episodio di una vicenda di stalking che si sarebbe protratta per quasi tre anni: la vittima è una nota avvocatessa bresciana di 44 anni, residente nella Bassa.

Dopo varie denunce e segnalazioni, per i suoi atti persecutori, nel maggio scorso il 41enne aveva inseguito la donna in auto, le aveva tagliato la strada per poi scendere e strattonarla di forza giù dal veicolo. Alla violenza era seguito il pronto intervento delle forze dell’ordine, che avevano subito arrestato l’uomo. Per tre anni, da quando era finita la loro storia, l’uomo non l’avrebbe mai lasciata in pace: l’avrebbe pedinata, a casa e al lavoro, suonato il citofono fino allo sfinimento, decine di telefonate anche da numeri privati o sconosciuti, urla e minacce, perfino un’ipotesi di reato di violazione di corrispondenza per averle hackerato lo smartphone, così da avere a disposizione i suoi messaggi e le sue mail. Prima in carcere e poi ai domiciliari, e adesso pronto per il rinvio a giudizio: a breve sarà convocata l’udienza.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

MULINI MACINA CULTURA

Ci accompagnerà fino alla fine di ottobre Mulini Macina Cultura, la rassegna di eventi che ha preso vita in Valle Camonica lo scorso 4 settembre,

Le tante sorprese di un ghiacciaio

L’Università degli Studi di Brescia e in collaborazione con «Umanesimo artificiale» e «Idee di volumi” ha dato vita a un’iniziativa denominata “un suono in estinzione”