Sequestro droga Montichiari

A processo albanesi arrestati con 22Kg di stupefacente

A processo i componenti della banda di Albanesi che qualche mese fa sono stati arrestati dai Carabinieri di Montichiari dopo una breve ma intensa indagine che ha permesso di recuperare 22 kg di stupefacente (hashish e marijuana) giunta nella cittadina direttamente dall’Albania dopo un lungo viaggio in auto.


In particolare i militari, dopo aver tenuto sottocchio l’appartamento di un quarantenne censurato di origine albanese agli arresti domiciliari, vedendo scaricare dei pacchi sospetti, irrompevano nell’abitazione trovando un 40enne albanese intento a “spacchettare” la sostanza stupefacente confezionata in cilindri pressati.
All’interno dell’appartamento, nascosta in un armadietto sul balcone, veniva bloccata una donna trovata in possesso di una carta d’identità italiana intestata a una trentasettenne milanese, la quale dichiarava di essere ospite inconsapevole del proprietario di casa. Il comportamento anomalo e l’accento particolare non traeva in inganno i militari, i quali, dopo essersi accorti di alcune anomalie del documento, la sottoponevano a fotosegnalamento scoprendo che la stessa di fatto risultava essere non solo una trentaseienne cittadina albanese ma per di più personaggio di spicco nel mondo degli stupefacenti nonché ricercata perché già oggetto di indagine da parte della Procura di Brescia.
Gli accertamenti successivi permettevano, inoltre, di identificare un altro soggetto che veniva tratto in arresto dopo una ventina di giorni dal Nucleo Operativo di Desenzano del Garda con l’ausilio dei militari di Montichiari per estorsione legata a partite di droga non pagate.
In questi giorni è iniziato il processo a carico della la donna mentre a dicembre sarà il turno del 40enne.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli