Cerca
Close this search box.
Infortunio mortale lavoro.jpg

A Orzivecchi l’ennesimo incidente sul lavoro. muore un 52enne. E’ stata una settimana tragica per le morti sul lavoro. Ecco la cartina degli infortuni

Stava spostando da solo un bancale di serramenti che sarebbero stati montati nei locali della Casa di Riposo di Orzivecchi, quando per cause in corso di accertamento il carico sospeso a una gru lo ha travolto. L’allarme è scattato mercoledì 27 marzo 2024 poco prima delle 17.40 in codice rosso in via Giuseppe Pastori a Orzivecchi. Ad essere travolto,  un operaio, Nazmi Morina, 52enne di origini kossovare e residente a Rudiano; l’uomo sarebbe rimasto schiacciato dal carico che si è staccato da una gru che poi lo ha investito Nel momento dell’infortunio era in corso una messa. Il muratore stava quindi lavorando da solo quando è accaduta la disgrazia e nessuno ha assistito all’incidente. Alle 17:45 tre Squadre del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Brescia sono intervenute sul luogo dell’incidente. In posto oltre alle squadre di primo soccorso è  stata inviata la squadra  USAR (URBAN SEARCH AND RESCUE) specializzata in soccorsi specifici sotto carichi e macerie e il supporto dell’autogrù

Quello consumato mercoledi 27 marzo  è solo uno dei tanti incidenti che si sono rincorsi in questi ultimi giorni. Vediamone alcuni

MARTEDI 19 MARZO

Nel primo pomeriggio di martedì 19 marzo 2024, intorno alle 14, a Cassolnovo, in provincia di Pavia  all’interno di una ditta del settore tessile-calzaturiero, un operaio è stato schiacciato da un pesante cancello. L’operaio 31enne stava eseguendo una manutenzione nel cortile dell’azienda situata in via Cimitero Vecchio, quando per cause da chiarire è stato travolto dal cancello, che lo ha schiacciato provocandogli parecchi traumi.

MERCOLEDI 20 MARZO

Verso le 19 di mercoledì 20 marzo 2024, in via De Amicis 64 a Collegno, in provincia di Torino, , un uomo di 63 anni è stato ferito da un muletto. L’operaio si trovava sul marciapiedi davanti all’ingresso di una  ditta che si occupa di fabbricazione di stampi, portastampi, sagome e forme per macchine.Il 63enne è stato colpito da un muletto – manovrato dal titolare dell’azienda, un 46enne italiano – ed è caduto a terra battendo violentemente la testa.L’uomo è stato poi trasferito in ambulanza in ospedale: le sue condizioni sono gravi

In Toscana, si registra un altro grave sinistro. A Vaglia, nel Mugello (Firenze), a essere rimasto ferito è un muratore di 40 anni, mentre stava lavorando all’interno di un ristorante. Secondo le prime informazioni, il 40enne sarebbe stato travolto dal forno delle pizze, ancora installato all’interno della struttura in fase di demolizione. I colleghi hanno chiamato i soccorsi e l’operaio è stato portato d’urgenza all’ospedale di Careggi.

Nel pomeriggio di mercoledì 20 marzo 2024, invece, ad Anghiari, in provincia di Arezzo, un operaio 25enne è rimasto folgorato durante i lavori di installazione della fibra ottica. Il tecnico ha toccato un cavo con la punta del trapano ricevendo una forte scossa elettrica, che lo ha fatto cadere da un paio di metri di altezza. Per fortuna non avrebbe riportato ferite gravi.

GIOVEDI 21 MARZO

Nella mattinata di giovedì 21 marzo 2024 un gravissimo incidente si è verificato anche a Cammarata, in provincia di Agrigento,. Qui un lavoratore 64enne è stato travolto da una balla di fieno del peso di circa 400 chilogrammi nell’azienda agricola di proprietà del fratello. Le sue condizioni sarebbero gravi.

Un  infortunio mortale  sul lavoro si era verificato giovedì 21 marzo 2024, a Lucca. Luca Giannecchini aveva 51 anni. Stava lavorando come pressoché ogni giorno ad uno scavo, stavolta a Sant’Alessio, lui operaio di una ditta con sede a Pescaglia, comune di Lucca. Erano da poco passate le 8 di mattina di giovedì 21 marzo 2024, quando all’improvviso tutto è precipitato in tragedia. Luca è caduto in una buca di oltre un metro e mezzo e il suo corpo è finito in parte sepolto da detriti. Ad intervenire per i primi soccorsi un collega, poi la chiamata al 118 e l’elisoccorso. Tutto inutile. Luca Giannecchini era già morto

VENERDI 22 MARZO

Venerdì 22 marzo 2024 un grave incidente sul lavoro si è verificato a Trento dove un cestello ha improvvisamente ceduto in un cantiere. Sopra c’erano tre operai, due 48enni e un 38enne, che sono rimasti gravemente feriti. Sono stati portati d’urgenza in ospedale.

Venerdì 22 marzo 2024, un uomo ha perso la vita durante l’attività lavorativa. E’ successo a Valdidentro, in provincia di Sondrio, dove un 51enne è rimasto schiacciato sotto il peso di 300 chilogrammi di pannelli di legno. La tragedia è avvenuta pochi minuti dopo le 9 a Valdidentro, in un cantiere edile in via Prati 20. Il geometra, un uomo di 51 anni, è rimasto schiacciato sotto il peso dei pannelli, che non gli hanno lasciato scampo

SABATO 23 MARZO.

Sabato 23 marzo al porto di Napoli un uomo è stato schiacciato a bordo di una nave, muore marinaio e papà di 45 anni. Erano circa le 20 quando si è verificato l’incidente a bordo della nave Antares della Gny. Secondo quanto ricostruito, il marinaio stava ultimando le manovre di carico della nave, pronta per la partenza, quando è rimasto schiacciato da una ralla che posizionava un semirimorchio

Condividi:

Ultimi Articoli

Incidente a Costa Volpino, un ferito

NOTIZIA DELL’ULTIMA ORA IN AGGIORNAMENTO Incidente pochi minuti fa, erano circa le 18 a Costa Volpino, in Via Nazionale zona portici. Per cause da verificare

Profumi di Collina

Domenica 26 maggio la Collina del lago sarà teatro della manifestazione «Profumi di Collina – A spasso con Solferino» promossa dalla Pro Loco. La manifestazione