caserma carabinieri gandino

A Gandino la riconsegna della Caserma dei Carabinieri

Una mattinata di festa per salutare un importante intervento strutturale e sottolineare il costante servizio dell’Arma a favore dei cittadini. E’ in programma giovedì 26 settembre alle 10.30 a Gandino la cerimonia di riconsegna della Caserma Carabinieri dopo la recente ristrutturazione. L’edificio di via San Giovanni Bosco (inaugurato il 18 luglio del 1954, esattamente 65 anni fa) è di proprietà del Comune di Gandino, che ha portato avanti la riqualificazione (circa 560.000 euro di impegno complessivo) con il supporto della Comunità Montana (130.000 euro per il primo lotto che ha riguardato i box interrati) e del BIM Consorzio Bacini Imbriferi (219.500 euro di fondi di pertinenza dei comuni). Il Comune di Gandino ha stanziato fondi propri per circa 210.000 euro.
La caserma è al servizio di una popolazione complessiva di circa 16.700 abitanti, residenti nei comuni di Gandino, Leffe, Casnigo, Peia e Cazzano S.Andrea. In organico attualmente ci sono nove carabinieri e tre carabinieri forestali. A pieno regime sono previsti undici carabinieri e quattro carabinieri forestali. A guidare la Stazione Carabinieri di Gandino, dalla primavera 2017, è il maresciallo capo Francesco Ciaco.
I lavori di ristrutturazione, affidati per quanto riguarda l’edificio principale all’impresa Turani di Telgate ed al progettista ingegner Gianfranco Calderoni, avevano innanzitutto riguardato i box interrati. Per quanto riguarda la palazzina principale si è provveduto all’adeguamento sismico, all’eliminazione delle barriere architettoniche al piano terra destinato ad uffici, alla ridistribuzione degli spazi del primo piano destinato all’alloggio dei Carabinieri, nonché all’adeguamento relativo all’isolamento ed al rifacimento di tutti gli impianti. Durante i lavori e sino allo scorso 30 aprile, l’attività operativa si è svolta presso la Caserma di Fiorano al Serio.
Il programma della mattinata di giovedì 26 settembre prevede alle 10.30 il ritrovo presso il Giardino del Mais Spinato di via San Giovanni Bosco, attiguo alla Caserma, ed alle 11 la cerimonia e la benedizione dei locali da parte del parroco don Innocente Chiodi. Interverranno successivamente il sindaco di Gandino, Elio Castelli, ed il Comandante Provinciale dell’Arma dei Carabinieri, colonnello Paolo Storoni. Presente anche il capitano Daniele Falcucci, nominato nelle ultime settimane alla guida della Compagnia di Clusone. Seguirà la visita ai locali da parte delle autorità e della popolazione (invitate anche alcune classi della scuola primaria). La cerimonia è confermata anche in caso di maltempo.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

MULINI MACINA CULTURA

Ci accompagnerà fino alla fine di ottobre Mulini Macina Cultura, la rassegna di eventi che ha preso vita in Valle Camonica lo scorso 4 settembre,

Le tante sorprese di un ghiacciaio

L’Università degli Studi di Brescia e in collaborazione con «Umanesimo artificiale» e «Idee di volumi” ha dato vita a un’iniziativa denominata “un suono in estinzione”