6 casi di Coronavirus nel Lodigiano

L’Assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera, ha illustrato in conferenza stampa il momento di particolare attenzione dovuto alla presenza di 6 casi di coronavirus nel territorio regionale. Attualmente (venerdì 21 febbraio, ore 16.30) il più grave è un trentottenne ricoverato in terapia intensiva all’ospedale di Codogno (Lodi).

L’uomo è in prognosi riservata in gravi condizioni, con insufficienza respiratoria. Sarebbe andato a cena con un amico che tornava dalla Cina ed entrambi sono contagiati. “Le persone che sono state a contatto con il paziente – ha spiegato l’assessore al Welfare Giulio Gallera – sono in fase di individuazione e sottoposte a controlli specifici e alle misure necessarie”. Intanto si è appreso che è in corso una riunione straordinaria permanente in Regione Lombardia in cui sono convocati il sindaco di Castiglione d’Adda (Lodi), Costantino Pesatori, e di Codogno (Lodi), Francesco Passerini, al fine di fornire le indicazioni ritenute più opportune. Lo ha comunicato in una nota stampa il comune di Castiglione. “A oggi abbiamo un numero cospicuo di persone su cui stiamo intervenendo, a oggi circa 250 persone sono in isolamento e a cui faremo il tampone”. Lo ha spiegato l’assessore regionale al Welfare Giulio Gallera. Gli abitanti di Castiglione d’Adda, Codogno e Casalpusterlengo hanno ricevuto l’invito pressante a rimanere in casa.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Muore mentre cerca i funghi

Un uomo di cinquanta anni è morto per un malore nella mattinata di domenica 25 ottobre nei boschi sopra Sedrina, dove stava cercando di funghi

autobus linea

Modifiche di percorso delle linee 3 e 9

Bergamo, 23 ottobre 2020 – ATB comunica che sabato 24 ottobre, in occasione dello svolgimento della partita di calcio “Atalanta-Sampdoria” dalle ore 13:00 alle ore