56enne trovata con il capo mozzato a Brescia

Questo giovedì 12 gennaio a Brescia in un palazzo di Piazza Vittoria è stato trovato il corpo decapitato di una donna di 56 anni, originaria di Ome (foto: Qui Brescia).

Tra l’una e le 4 di notte pare che la donna, non residente a Brescia, sia entrata nel palazzo del Credito Cooperativo con la volontà di ripararsi dal freddo di quelle ore. Il palazzo, di 11 piani, ospita uffici e appartamenti. Il corpo della donna è stato rinvenuto nella tromba delle scale del condominio e accanto c’era la testa mozzata. Il motivo più plausibile sarebbe un suicidio, un gesto volontario che ha portato la 56enne a schiantarsi contro una ringhiera lungo la tromba delle scale: l’impatto avrebbe addirittura provocato il distacco della testa. Ma non è escluso nemmeno un incidente: la donna potrebbe essere precipitata accidentalmente dall’ultimo piano dello stabile. Le indagini della polizia, coordinate dal magistrato di turno e sulla base degli elementi raccolti dal medico legale, stanno anche ricostruendo la situazione familiare della vittima.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Arte medievale nelle Alpi

La Società Storica e Antropologica di Valle Camonica organizza il X convegno I.S.T.A. (Incontri per lo Studio dei Territori Alpini) dal titolo “Arte medievale nelle

Uccisa a colpi di martello

Ancora violenza ai danni di una donna bresciana uccisa a martellate. Enzo Galesi 59enne tempo fa aveva avuto una relazione con Elena Casanova di 41