Violenza machete

55enne minaccia con il machete il cognato e poi lo picchia

Violenza privata, violazione di domicilio aggravata, minaccia aggravata e lesioni personali. Con queste accuse, un 55enne di origini straniere che ha minacciato con un machete il cognato, prendendolo poi a calci e sberle, è stato arrestato e condannato ad otto mesi di reclusione a Gargnano. All’origine dei fatti accaduti, alcuni contrasti in famiglia. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri allertati da altri parenti, che giunti sul posto hanno colto in flagrante l’uomo che era ancora armato. Fermandolo, hanno evitato che la situazione evolvesse in una terribile tragedia.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Un corso per la cosmesi naturale

Nell’ambito della rassegna “Estate nel Parco 2021”, il Centro Faunistico del Parco dell’Adamello, gestito dall’Associazione LOntànoVerde con il supporto del Parco dell’Adamello e del Comune