Violenza machete

55enne minaccia con il machete il cognato e poi lo picchia

Violenza privata, violazione di domicilio aggravata, minaccia aggravata e lesioni personali. Con queste accuse, un 55enne di origini straniere che ha minacciato con un machete il cognato, prendendolo poi a calci e sberle, è stato arrestato e condannato ad otto mesi di reclusione a Gargnano. All’origine dei fatti accaduti, alcuni contrasti in famiglia. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri allertati da altri parenti, che giunti sul posto hanno colto in flagrante l’uomo che era ancora armato. Fermandolo, hanno evitato che la situazione evolvesse in una terribile tragedia.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli