Maltrattamenti in famiglia.jpg

35enne condannato a 3 anni per maltrattamenti in famiglia

Da mesi picchiava la moglie e i suoi tre figli ancora piccoli, in preda ai fumi dell’alcol; ora è stato condannato a 3 anni di reclusione il marocchino di 35 anni, residente a Ghedi, accusato di maltrattamenti in famiglia: anche il suo permesso di soggiorno è stato revocato.

Ma il provvedimento è attualmente sospeso perché il 35enne, in merito, ha fatto ricorso al Tar. Il tribunale di Brescia, oltre alla condanna, gli ha imposto il divieto di avvicinarsi alla casa di famiglia dove abitano la moglie e i figli. La giovane donna e i tre minori sono stati affidati alla cura dei Servizi sociali comunali. Non solo: il 35enne, in attesa del processo, è stato fermato dalle forze dell’ordine mentre guidava ubriaco. Quindi condannato ad altri quattro mesi di reclusione, oltre al ritiro della patente e a una multa di 1500 euro.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Clusone, la città dei balocchi

Sabato 4 dicembre in occasione della Notte Bianca, Comune di Clusone e Turismo Pro Clusone presentano “Clusone, la città dei balocchi“. A partire dal pomeriggio

Selvino, si avvicina il Natale

Dal 4 dicembre nel cuore di Selvino si accende Il Natale con Il Natale a 1000: mercatini tradizionali e iniziative natalizie per bambini e adulti