Acque Minerali Bracca retroetichetta

2 milioni di volte “ChYP – Check Your Pulse”

Bastano 15 secondi per ascoltare il ritmo del proprio cuore, 3 minuti per convincere anche gli altri a farlo e 2 milioni di bottiglie Bracca per condividere il messaggio di ALT. Perché due dita sul polso possono salvare una vita.
Un messaggio importante viaggia su 2 milioni di bottiglie di Acqua Bracca dedicate alla prevenzione delle malattie da Trombosi in occasione del congresso annuale e dell’assemblea generale dell’European Heart Network, l’alleanza di associazioni e fondazioni impegnate nella lotta alle cardiopatie e agli Ictus, che siè tenuto il 21, 22 e 23 maggio in Italia grazie alla collaborazione con ALT Onlus, Associazione Lotta alla Trombosi e alle Malattie Cardiovascolari che da oltre 30 anni in prima linea su questi temi.

Le malattie cardiovascolari sono la prima causa di morte in Italia e in Europa, ma spesso, se ne sottostimano impatto e incidenza. Per questo 2 milioni di etichette raccontano il nuovo progetto ChYP- Check Your Pulse lanciato da ALT – Associazione per la Lotta alla Trombosi e alle Malattie Cardiovascolari – Onlus per dire «ALT» all’ictus cerebrale da fibrillazione atriale, una patologia molto diffusa, ma spesso ignorata. Basti pensare che oltre 2 milioni di italiani e 6 milioni di europei soffrono di fibrillazione atriale, ma sono ancora molti coloro che ne soffrono e non lo sanno.

«Crediamo nell’importanza di sostenere il progetto “ChYP – Check Your Pulse” per portare direttamente sulle tavole di milioni di italiani il messaggio di prevenzione lanciato da ALT” – spiega Luca Bordogna, Amministratore Delegato del Gruppo Bracca.
Due dita sul polso per sentire il ritmo del cuore, un gioco che possono fare anche i bambini, ma che salva la vita. Un gesto semplice come bere un bicchiere d’acqua.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Un corso per la cosmesi naturale

Nell’ambito della rassegna “Estate nel Parco 2021”, il Centro Faunistico del Parco dell’Adamello, gestito dall’Associazione LOntànoVerde con il supporto del Parco dell’Adamello e del Comune