Sarnico panorama

2.275.000 euro per la collina di Sarnico

Il Comune di Sarnico ha avuto notizia dello stanziamento statale dei fondi che utilizzerà per mettere in sicurezza la sua collina: si tratta di 2 milioni e 275mila euro, a fondo perduto, che entreranno nelle casse del municipio. L’intervento, che l’amministrazione è riuscita a far finanziare attraverso l’otto per mille a diretta gestione statale, consiste nel prevenire la caduta massi dalle pareti collinari che s’affacciano direttamente sul centro abitato dopo cadute già verificatesi più volte.

L’episodio più significativo nel 2011 quando un masso di enormi dimensioni che, in zona di confine con il comune di Predore, era rotolato giù dal bosco fino a finire nel vialetto di un’abitazione. Ma ci sono stati altri episodi nel 2003, nel 2011 nella zona cimitero e nel 2014 in via Faletto. Alla fine del 2017 il Comune aveva presentato un progetto di fattibilità per proteggere dalla caduta massi due zone: la prima va dal cimitero fino alla rotonda delle Poste, la seconda, al confine col territorio di Predore, dall’hotel Cocca fino ai cantieri Riva. Nel primo caso la problematica è connessa all’attività delle cave ormai dismesse, mentre nel secondo i crolli si sono verificati a partire da una parete rocciosa fortemente fratturata, posta a circa cinquecento metri dal centro abitato. Nel dettaglio, l’intervento prevede il disgaggio di massi a rischio caduta con la demolizione dei pezzi più grossi (quelli che le reti non sarebbero in grado di trattenere), la chiodatura in parete degli elementi instabili, la posatura di reti in aderenza con chiodature e funi e l’installazione di barriere paramassi. Le demolizioni dei massi più grossi avverranno con cementi espansivi, con cartucce detonanti e con esplosioni e i lavori si svilupperanno in due lotti. La prima zona (cimitero – rotonda poste) vedrà i lavori nel secondo semestre 2020, mentre per la zona Cocca hotel – cantieri Riva l’intervento è calendarizzato nel 2021.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli