ddd

18enne rumeno picchia a sangue un 14enne

Il neomaggiorenne chiede una sigaretta ed il telefono per una telefonata, al rifiuto del più giovane scatta l’ira ed inizia a picchiarlo finche non scappa con lo smartphone.

Fatto risalente al mezzogiorno del 29 Settembre, sulla linea Bergamo-Milano all’altezza di Porta Garibaldi.
Il protagonista della vicenda è un 18enne cittadino rumeno che stava viaggiando sul treno diretto a Milano da Bergamo. Il malcapitato è un ragazzo poco più giovane che dopo aver dato il rifiuto dall’uso del proprio telefono e una sigaretta si è visto arrivare in volto decine di pugni.
Fortunatamente, grazie alla descrizione dettagliata data alle forze dell’ordine e alle videocamere del sistema ferroviario si è risalito al colpevole. Questo è stato deferito in stato di libertà.

(immagini di repertorio)

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

In montagna con la testa

Prove di sicurezza e ricerca in favore di chi va in montagna. In Val Salarno, durante il mese di settembre, la V Delegazione Bresciana del