Gloria

16 anni per Tullio Lanfranchi

 

Oggi domenica 17 aprile è un anno esatto dalla morte di Gloria Trematerra, l’insegnante di lingue straniere del Liceo Golgi di Breno uccisa a coltellate nella casa di Niardo dal marito Tullio Lanfranchi di Erbanno. Il tribunale lo ha condannato ieri a 16 anni di reclusione in carcere e a tre anni in casa di cura.

L’uomo è stato condannato anche a versare una provvisionale immediatamente esecutiva di 400 mila euro: 200 mila alla figlia Alice di 18 anni, che quella sera riuscì a sottrarsi alla sua furia omicida, 160mila al figlio Francesco e 40mila euro alla sorella della vittima. Quando Tullio Lanfranchi aveva affondato il coltello nel corpo della moglie e cercato di uccidere anche la figlia, per il giudice, la sua capacità di intendere e volere era grandemente scemata: la sentenza è stata emessa ad un anno esatto dall’omicidio

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare