ambulanza notte 1

11 intossicati da monossido di carbonio a Cané di Vione

Allarme domenica 29 aprile alle 20.35 al 118 per una persona caduta a terra in una casa di villeggiatura a Cané di Vione, dove si stava consumando una cena tra gli 11 membri di una famiglia proveniente da Rivoli in provincia di Torino.

 

Sul posto è arrivata l’ambulanza 17 di Camunia Soccorso di stanza a Forno d’Allione il cui equipaggio, appena entrato nell’abitazione, ha subito verificato la presenza di monossido di carbonio. Da quel momento l’allerta è diventata alta con un susseguirsi di ambulanze, vigili del fuoco da Vezza d’Oglio e Darfo, carabinieri da Vezza d’Oglio Cedegolo, mezzi sanitari speciali, per soccorrere le 11 persone coinvolte, come racconta al nostro microfono Raffaello Colombo, presidente di Camunia Soccorso che con il suo team ha coordinato e risolto la maxiemergenza. L’equipaggio del 118 che più a lungo è rimasto nella casa dove si è sprigionato il terribile monossido di carbonio è quello dell’ambulanza di Forno d’Allione che a sua volta è stato fermato e portato dai colleghi di Darfo all’Ospedale di Edolo per un controllo sanitario. In mattinata si è appreso che tutti gli 11 intossicati stanno bene e che dovrebbe far rientro a Cané in giornata, dopo la brutta avventura.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli